Sesso e coronavirus. Single, coppie e sesso a distanza: come farlo in quarantena

Il traffico sui siti porno è letteralmente schizzato alle stelle (scusate il gioco di parole), ma nella realtà dei fatti, all’interno delle mura di casa le coppie sposate ci pensano davvero poco. Quelle che vivono a distanza, cercano di compensare con le videochat bollenti. E i single? Si consolano da soli purtroppo, aspettando che i tempi migliori no. Ecco un’accurata analisi del sessuologo e i consigli per tutti

Si fa ancora sesso al tempo del coronavirus? La domanda ovviamente sorge spontanea. Ma soprattutto, come viene affrontato il tema “sesso” dalle coppie conviventi, o dai fidanzati a distanza? E i single? Che fanno i single? In momenti di grande crisi, proprio come quello che stiamo vivendo, l’istinto alla sessualità equivale a quello della vita. Insorge molto forte per sentirsi vivi. E riempire il vuoto diventa una necessità, un bisogno.

La ridotta possibilità di occasioni sessuali e l’improvviso riadattamento dell’intimità in questa fase viene spesso sostituita dalla comunicazione a distanza: nabottaevia.it una delle prime community online per incontri sessuali senza impegno, fa da esempio. E offre la possibilità di sexting e i giochi piccanti in remoto continuano a tenere alta la tensione erotica. Soprattutto per tutti coloro che sono rimasti single. Per chi ha voglia di trasgredire.

Intanto il traffico verso il sito porno più famoso della rete, in Italia, è aumentato rispetto al passato, segnando un +10% il 9 marzo, +12% il 10 marzo e +15,8% l’11 marzo. Soprattutto, ça va sans dire, in orario notturno (alle 2, comunicano dal sito, il traffico segna un +47% e rimane del 25% sopra la media fino anche alle 5).
Ma per disegnare un quadro più completo che riguarda i rapporti sessuali al tempo del coronavirus abbiamo chiesto aiuto al Dr. Maurizio De Paola, sessuologo e psicoterapeuta.

Sesso e coronavirus: momenti bui per chi vive lontano

Chi non convive ancora col partner ed è costretto a non vedere il suo amato o la sua amata che risiede in una città lontana o addirittura in un altro paese, che cosa può fare in questo momento così difficile?
Le coppie fedeli costrette alla separazione, che ormai dura da 2 mesi e chissà quanto ancora andrà avanti, riescono a «compensare questa lontananza forzata attraverso sexy web chat. Naturalmente tra di loro. Molti cercano di rimpiazzare la parte sessuale con frasi e confidenze ritrovate intime e romantiche, il famoso sexting», spiega il sessuologo. «Altrimenti, per un’esigenza più maschile che femminile, praticano sesso ognuno a casa sua, magari condividendo il momento. Sarà più probabile che sia l’uomo a sollecitare la compagna, in videochat, piuttosto che il contrario».
Molto utili in questo senso sono dei “sex toys” che permettono la stimolazione del partner a distanza: sono prodotti da LOVENSE e si chiamano Lush, Nora, Max.

Sesso e coronavirus: la situazione dei single

E il single? Come affronta questo forzato confinamento a casa che costringe a una innaturale castità prolungata? Come riesce a placare il suo istinto? Una volta tornato sulla “piazza” e finita la quarantena, sarà ancora in grado di rapprtarsi con un possibile partner appena conosciuto o ad approcciarne uno per la prima volta? Di sicuro per ora si affida all’autoerotismo, si appoggia a piattaforme di incontri online, come ad esempio NABOTTAEVIA.it, una comunità di amanti del sesso libero dove trovare membri disponibili al momento anche soltanto a disinibite chat erotiche, rimandando la conoscenza di persona, placa i bollenti spiriti con video osè oppure si mette il cuore in pace e attende paziente.

Sesso e coronavirus: la coppia consolidata

«Nel caso di chi è già in coppia sia sposata che convivente», spiega De Paola, «oggettivamente il problema non si pone, anzi forse c’è il problema inverso della “sovraesposizione” al partner. Queste coppie probabilmente hanno un calo della libido e addirittura un aumento della conflittualità; magari prima erano abituate a vedersi solo la mattina e la sera, e adesso si ritrovano a dover passare assieme tutto il giorno. Per cui per loro la questione del sesso non penso si ponga in maniera importante. Si pone invece per fidanzati, e amanti o coppie triangolari in cui la libido e le componenti di attrazione e attaccamento sono già legate all’effetto molla, e cioè al fatto che già in situazioni normali si vedono poco. Diradando gli appuntamenti, naturalmente la libido e il desiderio sessuale aumentano in maniera esponenziale che difficilmente vedrà uno sfogo in tempi brevi».

Cerchiamo di sopportare quindi questa astensione forzata e di rispettare comunque le disposizioni del governo, lasciandoci andare in caso di necessità al vecchio fai-da-te o alle community specializzate come appunto, il sopracitato “nabottaevia.it”.

#stateacasa #andràtuttobene

La cinematografia e la sessualità

Non si può negare che, in tanti ambiti della vita umana, i mezzi di comunicazione e, in genere, tutte quelle forme di arte particolarmente apprezzate dal grande pubblico, in un modo o nell’altro, abbiano contribuito a cambiare i costumi sociali e, in tanti casi, a creare delle vere e proprie novità molto interessanti.

Ecco che, conseguentemente, la sessualità – uno degli ambiti della natura umana tra i più esplorati in tantissimi percorsi culturali, argomento declinato in mille modi diversi, con il tempo ha subito indubbiamente l’influenza della cinematografia, spingendo gli individui a voler sperimentare e rinnovare certe esperienze erotiche in base alle fantasie comuni suscitate dai protagonisti delle pellicole più amate di tutti i tempi. Uno dei film che hanno fatto la storia del cinema, in termini di rivoluzione dei costumi sociali e in particolare della sessualità, è stato indubbiamente Il laureato, dove una donna molto più matura del suo amante, si concedeva alle voglie di quest’ultimo, regalandogli il piacere di vivere la sessualità in modo più trasgressivo, accendendo nei cuori di tutti i giovani di allora, il desiderio di lanciarsi all’avventura con una donna esperta.

Harry ti presento Sally, invece, è divenuto memorabile con la famosa scena dell’orgasmo simulato in mezzo al ristorante. A quest’ultimo, si aggiunge un altro film che indubbiamente finì per cambiare i miti della sessualità, vale a dire, Lezioni di piano, cui fanno seguito anche La Segretaria, Ultimo tango a Parigi, con la famosa scena di sesso anale, I segreti di Brokeback Mountain, Hedwig la diva con qualcosa in più, Eyes Wide Shut, Philadelphia e, infine, Sex and the City, tutte opere cinematografiche che, nelle rispettive epoche in cui sono state rese disponibili al grande pubblico, hanno finito per influenzarne i gusti e le inclinazioni in fatto di sessualità, regalando sensazioni indimenticabili a chi li ha vissuti proprio di persona in giovane età.

I massaggi shiatsu e il sesso

Può capitare che la propria vita di coppia, in alcuni momenti, non sia eccessivamente gioiosa e sempre carica di quella verve e di quella voglia di sesso dei primi tempi: sono i momenti in cui, solitamente, si pensa che si possa risolvere il problema che viene a crearsi ricorrendo al parere di un medico, assumendo magari anche dei farmaci o, addirittura, rivolgendosi ad uno psicologo, per tentare di dare una ragione a un comportamento che non si ritiene ordinario.

Eppure, la risposta nella maggior parte dei casi non è necessario trovarla all’interno di uno studio medico, bensì, è più che sufficiente interrogarsi su quali siano le proprie fantasie erotiche e, soprattutto, quali siano i giochi erotici che facciano scattare quella voglia di sano sesso che fa parte della vita umana.

Ebbene, una strategia che pare funzionare in tanti casi, è quella di concedersi dei massaggi shiatsu di coppia, dove cioè un partner si prende amorevolmente cura dell’altro, permettendo in questo modo un coinvolgimento emotivo ed erotico di entrambi. I massaggi shiatsu, se praticati nel giusto modo, sono capaci di procurare un senso di rilassamento e di benessere notevoli, giovando in questo modo alla predisposizione al sesso: tutto ciò, secondo la medicina tradizionale cinese, è dato dal fatto che le energie si possono spostare in modo guidato, come nel caso dello scopo afrodisiaco, andando a causare un’eccitazione favorevole al desiderio di sesso.

Questa pratica può avere certamente un buon riscontro afrodisiaco se, oltre a tenere ben presente la filosofia e la medicina tradizionale tipica orientale, verranno uniti movimenti sinuosi ed eccitanti durante i massaggi shiatsu: magari, proprio andando a stimolare le zone erogene del proprio partner, riaccendendo in lui o in lei quella sana fiamma della passione.

Non perdete quindi tempo e, se avete bisogno di qualche sistema afrodisiaco per dare una scossa alla vostra vita intima, prendete in considerazione i massaggi shiatsu: in questo modo, troverete il giusto sistema per dare una scossa alla voglia di sesso della coppia.

Il viagra per le donne e il sesso

Sin dalla sua invenzione, la pillola blu per migliorare le prestazioni sessuali dell’uomo, è stata una vera e propria rivoluzione che ha permesso agli uomini di lasciarsi andare maggiormente alla passionalità, riscoprendo con nuovo slancio il desiderio di fare sesso, riuscendo in questo senso a regalarsi delle belle soddisfazioni tra le lenzuola, soprattutto, potendo contare su un alleato efficace e discreto come il Viagra, che ha regalato tante nuove occasioni di trasgressione agli uomini.

Col passare del tempo, nonostante il pubblico femminile amasse dileggiare gli uomini per la pillolina azzurra, è arrivato un dato momento in cui, anche tra le donne, sono emersi problemi circa la sessualità che non si potevano risolvere senza il ricorso ad una pillola per il sesso, con tanto di fragore sugli spalti maschili: ecco che è arrivato il Viagra per le donne, un aiuto offerto al pubblico femminile che va a sostenere quelle donne che, dotate di poco desiderio sessuale, finiscono poi per non riuscire ad esprimerlo fino in fondo.

Ecco che quella sorta di Viagra per donne, interviene a livello biochimico, fornendo un’azione di sostegno a livello cerebrale, in un modo totalmente diverso dal Viagra per uomini: questa miracolosa pillola per il desiderio femminile, però, nonostante si trovasse in avanzata fase di sperimentazione, ha dovuto fare i conti con la sospensione degli studi da parte delle case farmaceutiche che per un lungo periodo di tempo non l’hanno resa disponibile sul mercato per tutte quelle donne che, magari, acquistandola avrebbero potuto ritrovare una vita sessuale completa e soddisfacente.

Finalmente questo nuovo strumento per aiutare il desiderio delle donne è oggi disponibile, per permettere alle donne di riaccendere il desiderio sessuale e di essere più trasgressive e desiderose di sesso, sempre e comunque, rendendo più interessanti e appaganti le loro esperienze erotiche, sia con i partner fissi che con quelli occasionali.